Il 20 Marzo 2012, Jeffrey R. Holland ha parlato, sotto loro richiesta, alla scuola di Legge di Harvard. E’ stato invitato a tenere una conferenza sul “Mormonismo 101”, un’introduzione molto basilare al Mormonismo, per coloro che non sono Mormoni. Dopo la conferenza, ha risposto alle domande degli studenti.

Mormoni è solo un soprannome, uno che può essere più correttamente usato per definire i membri di questa chiesa, ma non la chiesa di per se. Il nome corretto è Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi giorni. Molti Mormoni si riferiscono a loro stesso come SUD (Santi degli Ultimi Giorni) , non come Mormoni.

Anziano HollandJeffrey R. Holland, il cui appellativo appropriato è Anziano Holland, è un apostolo. Quando Gesù Cristo stabilì la sua chiesa, Egli chiamò dodici apostoli per assisterlo nel Suo lavoro e per poter portare testimonianza di Lui. Oggi, un profeta guida la chiesa in terra, dato che Gesù Cristo non è più nel Mondo, ma Egli è comunque sempre considerato come capo della Chiesa. Potreste ricordare che nel Vecchio Testamento il popolo di Dio è sempre stato guidato da un profeta. Poichè la Bibbia stabilisce che la Chiesa di Gesù Cristo deve essere costruita nello stesso modo in cui lo era al tempo di Gesù Cristo stesso, i Mormoni hanno dei profeti ed apostoli che li guidano.

Anziano Holland ha iniziato descrivendo le origini della chiesa, le quali iniziarono quando un ragazzo di 14 anni era confuso riguardo a quale fosse la chiesa a cui dovesse unirsi. Quando lesse Giacomo 1:5 nella Bibbia, sapeva di aver trovato la soluzione- chiedere a Dio quando abbiamo bisogno di saggezza su qualche argomento. mentre pregava nel bosco vicino a casa sua, lui ricevette una visita da Dio e Gesù Cristo, che gli dissero che nessuna delle chiese del momento aveva la completa verità, e che non avrebbe dovuto unirsi ad alcuna di esse. Più avanti, quando fu un po’ più grande, un angelo di nome Moroni venne per assisterlo nella preparazione per la restaurazione del completo vangelo.

Non c’era alcun dubbio che la dottrina fosse stata alterata nei secoli che le persone erano in disaccordo sui principi più basilari. Nella storia, i membri di alcune chiese che non erano d’accordo su dei punti della dottrina, se ne andarono formando una nuova chiesa che operasse sulle loro proprie credenze su come la Bibbia dovesse essere interpretata. Questo ha portato a migliaia di chiese anche all’interno della tradizione Protestante.

Con l’avvicinamento della seconda venuta, fu chiaro che c’era bisogno di una guida definitiva e nella Bibbia impariamo che questa guida deve essere di un profeta di Dio. La Bibbia non dice che non ci saranno altri profeti dopo la fine della Bibbia. Dice, infatti, che Dio non farà nulla tranne tramite i Suoi profeti.

All’inizio della storia delle chiese, ci fu una riforma protestante. Tante buone persone videro la corruzione e le incomprensioni che aumentavano della chiesa esistente. Questi dirigenti non erano profeti e non hanno mai voluto esserlo. Erano delle buone persone che facevano il loro meglio in un periodo di apostasia. Hanno lottato duramente per il loro credo ed hanno aiutato a creare una via per la libertà di religione presente nei tempi moderni, e per questo, i Mormoni li stimano.

Ad ogni modo, I Mormoni insegnano che una semplice riforma non basta. Deve invece esserci una restaurazione di tutte le cose, per poter riportare la chiesa di Dio nel proprio percorso, e questo è ciò che i Mormoni offrono.

Anziano Holland ha risposto all’accusa che i Mormoni non sono Cristiani con una spiegazione diretta dell’argomento:

“Non siamo considerati “Cristiani” da alcuni, suppongo, perché non siamo Cristiani del quarto secolo, non siamo Cristiani Athanasiani, non siamo Cristiani credenti di qualche tipo che nasce centinaia di anni dopo Cristo.

No, quando parliamo di “Cristianità restaurata” parliamo di una Chiesa così come era, non di come è diventata quando un grande concilio è stato chiamato per dibattere e angosciarsi sulle cose, qualsiasi esse davvero fossero le loro credenze.

Così se vuol dire avere un’influenza greca, convocare di concili, avere una Cristianità filosofeggiante del periodo post- apostolico, allora non siamo quel tipo di Cristiani. Noi conosciamo Pietro, noi conosciamo Paolo, ma Costantino, e Athanasio, Atene ed Alessandria, noi non li conosciamo. (Anzi, li conosciamo, ma non li seguiamo).”

Anziano Holland ha concluso il suo discorso sottolineando alcuni dei principi che i Mormoni credono far parte della restaurazione, includendo anche la conoscenza di essere figli e figlie di un amorevole Dio, che Dio ha fatto si che ci fosse l’espiazione per poter rendere possibile per noi il pentimento e per permetterci di tornare a casa un giorno, e che ciò che noi compiamo nella nostra vita è importante.”Infine, questo piano, questo corso divino delineato per noi – includendo la caduta da Eden e la redenzione nel Getsemani e nel Calvario- questo include l’universo. Tutti sono figli dello stesso Dio, e tutti sono inclusi nel Suo amore e nella Sua Grazia. “Perché, come tutti muoiono in Adamo, così tutti saranno vivificati in Cristo” ( 1 corinzi 15:22). Tutti sono inclusi, anche se è da vedere se interessa davvero a tutti. Ma se c’è un fallimento nella risposta, non sarà perché Dio non ci ha provato e perché Gesù Cristo non è venuto. Quello sta al cuore di ciò che ho introdotto a voi come il vangelo restaurato.”

Copyright © 2018 Thomas S. Monson. Tutti i diritti sono riservati.
Questo sito web non è in possesso o affiliato alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (a volte denominata Chiesa Mormone). Le opinioni qui espresse non rappresentano necessariamente la posizione della chiesa. Le opinioni espresse dai singoli utenti individuali sono responsabilità degli utenti stessi e non rappresentano necessariamente la posizione della Chiesa. Per poter visitare i siti ufficiali della Chiesa, si prega di visitare LDS.org o Mormon.org.