Chiacchiere e risate si diffondevano in tutto il Centro delle Conferenze mentre una folla di persone entrava, aspettando con impazienza un’altra Conferenza Generale della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (spesso erroneamente chiamata la “Chiesa Mormone”). Io e mio marito abbiamo trovato i nostri posti e ci siamo messi comodi. Improvvisamente, tutto il rumore cessò. Ho immediatamente guardando in alto mentre le persone intorno a me incominciarono ad alzarsi. Il Presidente Thomas S. Monson stava entrando nella stanza. Il silenzio sommesso indicava un profondo rispetto per Lui. Lo Spirito Santo confermava nella mia anima che egli era chiamato da Dio per poter essere un Suo profeta.

Che cos’è un profeta?

Thomas-Monson-MormonUn profeta è portavoce autorizzato di Dio per poter portare testimonianza al mondo della divinità di Gesù Cristo e della Sua messianicità, per poter proclamare i comandamenti di Dio all’umanità, per poter chiamare al pentimento, e per poter spiegare in che modo l’uomo può osservare i comandamenti di Dio. Dio segue uno specifico modello nel rivelare la verità ai Suoi figli tramite un profeta, le scritture, e lo Spirito Santo che conferma la verità.

“Un profeta è un rivelatore. Egli riceve rivelazione dal Signore. Queste rivelazioni hanno a che fare con le amministrazioni del profeta. Un esempio di amministrazione profetica si può trovare nel ministero di Giovanni Battista. Egli era un rivelatore, chiamato a servire come predecessore del ministero di Cristo, per poter condurre le persone a Lui. Egli ricevette la sua conoscenza su Cristo soprattutto tramite rivelazione. Ha predicato ed ha servito in una piccola zona della Giudea, all’interno dei confini della sua chiamata ed amministrazione. Più avanti all’Apostolo Paolo venne data l’amministrazione per poter predicare ai Gentili. Egli fece proprio questo, e ricevette rivelazioni secondo il suo campo di servizio. La maggior parte di ciò che i profeti insegnano è di natura pratica, mirato alle condizioni correnti delle persone che servono. Questo è il motivo per cui il mondo ha sempre bisogno di profeti, e perché Dio ha scelto di mandare dei profeti all’interno della società moderna. L’antico profeta Amos disse: Poiché il Signore, l’Eterno, non fa nulla, senza rivelare il suo segreto ai suoi servi, i profeti.” (Amos 3:7)

La relazione tra i Santi degli Ultimi Giorni ed i Profeti Moderni

I Santi degli Ultimi Giorni (i Mormoni) credono che Dio ha chiamato e parla con un profeta al giorno d’oggi. Questo uomo è Thomas S. Monson. I Mormoni non adorano Thomas S. Monson, ma rispettano la sua chiamata profetica ed onorano la sua vita concentrata sulla bontà e sul servizio.

In qualità di profeta il Presidente Monson chiama il mondo al pentimento, espone i comandamenti, e testimonia di Gesù Cristo. Ogni sei mesi, la Chiesa tiene una Conferenza Generale in cui il Presidente Monson ed altri che servono come testimoni speciali di Gesù Cristo danno guida attinente e ammonimento. La Chiesa trasmette la Conferenza Generale a livello mondiale via satellite ed internet ed incoraggiano i membri della Chiesa, cosi come gli amici di altre fedi, a ricevere i messaggi dei dirigenti della Chiesa riguardo ai principi Mormoni ed alla dottrina.

I Santi degli Ultimi Giorni considerano i messaggi di queste Conferenza Generali come la parola di Dio.

Alcune persone si potrebbero chiedere se i Santi degli Ultimi Giorni considerino ogni parola detta dal Presidente della Chiesa come la vincolante parola di Dio.

Nel 2007 la chiesa ha pubblicato il seguente su www.lds.org:

“Non tutte le affermazioni fatte da un dirigente della Chiesa, presente o passato, costituisce necessariamente della dottrina. Una singola affermazione fatta da un singolo dirigente in una singola occasione spesso rappresenta un opinione personale, anche se ben considerata, ma non vuol dire che questa sia ufficialmente vincolante per l’intera Chiesa. Con ispirazione divina, la Prima Presidenza… ed il Quorum dei Dodici Apostoli… si consigliano insieme per stabilire la dottrina che viene proclamata uniformemente nelle pubblicazioni ufficiali della Chiesa. Questa dottrina ha origine nelle quattro “opere canoniche” delle scritture…, le dichiarazioni e proclami ufficiali , e gli Articoli di Fede. Affermazioni isolate vengono spesso distolte dal loro contesto, distorcendo il loro significato originale.”

I Profeti Mormoni sono infallibili?

Elijah-mormonMichael R. Ash ha discusso questa domanda nel suo eccellente articolo “Il Problema del fondamentalismo”:

“Non faccio nessuna affermazione di infallibilità,” ha detto il Presidente Spencer W. Kimball. “Non facciamo nessuna dichiarazione di infallibilità o di perfezione nei profeti, veggenti e rivelatori”, ha detto l’Anziano James E. Faust. L’Anziano George Q. Cannon ha insegnato, “La Prima Presidenza non può dichiarare, individualmente o collettivamente, l’infallibilità”.

Alcuni membri hanno dei problemi nell’accettare il fatto che i profeti hanno debolezze umane e possono fare degli errori. I profeti non sono macchine per i fax per la parola di Dio. Come tutti gli esseri umani essi devono interpretare e trasmettere impressioni e comprensione attraverso il linguaggio umano imperfetto ed incompleto. Come ha spiegato una volta Brigham Young, “non c’è una singola rivelazione fatta, che è perfetta nella sua integrità. Dio ci parla in modo da poter raggiungere le nostre capacità”.

Dobbiamo renderci conto che i profeti sono solamente uno dei molti strumenti che Dio utilizza nel Suo piano per ricondurci a casa. I profeti hanno le chiavi del sacerdozio e possono ricevere rivelazioni ed istruzioni per l’intera Chiesa. Il completo piano di Dio, ad ogni modo, è che noi, individualmente, arriviamo a Lui tramite sacrificio personale, umiltà, obbedienza, e preghiera, così da poter ricevere della comunicazione personale direttamente dall’alto.

I Profeti e gli Apostoli- come uomini mortali- non sono esenti dal compiere errori. Possono anche loro avere delle loro proprie opinioni in aree dove non abbiamo ricevuto delle solide risposte rivelatrici, e sono liberi come tutti gli altri membri di congetturare su questioni di storia e di scienza. Il Signore ci garantisce, ad ogni modo, che se viviamo vita che permette allo Spirito Santo di lavorare su di noi e di parlarci, se ricerchiamo la guida di Dio tramite le nostre azioni, pensieri e desideri, se preghiamo sempre, se accettiamo l’espiazione di Cristo e ci conformiamo alla Sua volontà, allora possiamo ricevere le nostre proprie rivelazioni che confermano questi insegnamenti opportuni e pertinenti alla nostra salvezza.

brigham-young-mormoneBrigham Young, secondo presidente della Chiesa di Gesù Cristo ha dichiarato,

“Ho.. paura che queste persone abbiano così tanta fiducia nei loro dirigenti che non chiederanno direttamente a Dio se sono davvero condotti da Lui. Ho paura che si accomoderanno in uno stato di cieca auto- sicurezza. Lasciate che ogni uomo e donna sappiano, tramite i suggerimenti dello Spirito di Dio stesso, se i loro dirigenti stanno camminando sul cammino dettato dal Signore”.

La responsabilità personale per ogni Santi degli Ultimi Giorni

Infine, ogni Santo degli Ultimi Giorni approccia individualmente il trono di Dio per supplicare di far si che la grazia dell’espiazione di Gesù Cristo possa essere efficace a proprio favore. La via è diritta. Il cammino è stato reso chiaro perché Dio ha provveduto a profeti, scritture ed allo Spirito Santo.

So che Thomas S. Monson è un profeta di Dio. Mentre pregavo e chiedevo a Dio la Sua conferma, ho provato pace e gioia nella mia mente e nel cuore. Le mie domande si sono dissipate ed ho sentito la sicurezza che il Presidente Monson è il profeta di Dio sulla terra scelto al giorno d’oggi. Ho pregato per poter sapere come applicare questi messaggi nella mia vita ed il Signore mi ha guidato in vie specifiche attraverso i miei punti di forza e le mie debolezze. Per esempio, Presidente Monson ha esortato tutti a cercare coloro che sono soli mentre ci sforziamo di amare il nostro prossimo come noi stessi. Mentre pregato sul sapere come seguire questa guida, ho avuto l’impressione di dover passare più tempo con più vedove presenti nella mia zona. Quelle visite hanno benedetto la mia vita e mi sono sentita più vicino al Salvatore mentre ho seguito il consiglio del profeta.

Vi siete mai chiesti se Dio ha chiamato un profeta al giorno d’oggi come nei tempi antichi? Vi invito a contattare i missionari della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, ad ascoltare il loro messaggio, ed a pregare Dio per sapere da voi stessi se c’è un profeta vivente in terra al giorno d’oggi!

Copyright © 2018 Thomas S. Monson. Tutti i diritti sono riservati.
Questo sito web non è in possesso o affiliato alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (a volte denominata Chiesa Mormone). Le opinioni qui espresse non rappresentano necessariamente la posizione della chiesa. Le opinioni espresse dai singoli utenti individuali sono responsabilità degli utenti stessi e non rappresentano necessariamente la posizione della Chiesa. Per poter visitare i siti ufficiali della Chiesa, si prega di visitare LDS.org o Mormon.org.