Come membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni,mormoni, il sapere di avere profeti viventi sulla terra fa una differenza nelle nostre vite quotidiane? Come molti di voi ben sanno, il credere nei profeti moderni ci rende piuttosto singolariper coloro fuori dalla nostra fede.

Per la maggior parte dei Cristiani, i giorni dei profeti, come Noè, Abramo, e anche Gesù Cristo, sono considerati storia antica. Come membri della Chiesa SUG, siamo notevolmente diversi nelle nostre testimonianze e nel nostro intendimento dei profeti viventi sulla terra, oggi.

Coloro che hanno ottenuto una testimonianza personale del Libro di Mormon sono anche venuti a conoscenza, attraverso il potere dello Spirito, che Dio ha chiamato dei profeti viventi per guidare e dirigere gli affari del Suo Regno in questi ultimi giorni. Noi crediamo che per mezzo di Joseph SmithJr., il Vangelo di Gesù Cristo sia stato restaurato nella sua pienezza. Abbiamo testimonianze dellechiavi del sacerdozio, e dell’autorità che Dio ha dato all’uomo, di agire in Suo nome, cioè del Suo Santo Sacerdozio.

Come figli della casa di Israele degli ultimi giorni, siamo tra il popolo dell’alleanza del Signore, che segue il consiglio e gli insegnamenti di profeti moderni. Noi sosteniamo questi uomini, che il Signore ha chiamato, come profeti, veggenti e rivelatori. Il Signore ha detto, in merito alle Sue parole così come ci sono pervenute attraverso i Suoi figli scelti…

DeA 1:37-38

Scrutate questi comandamenti, poiché sono veri e fedeli, e le profezie e le promesse in essi contenute saranno tutte adempiute.

Ciò che io il Signore ho detto, l’ho detto, e non mi scuso; e sebbene i cieli e la terra passino, la mia parola non passerà, ma sarà tutta adempiuta; che sia dalla mia propria voce o dalla voce dei miei servitori, è lo stesso.

Noi onoriamo questi profeti viventi del Signore, come coloro che danno voce alla mente e alla volontà del Signore,  così come Egli stesso ci direbbe, se fosse in nostra presenza. Non c’è differenza.

Attraverso numerosi racconti scritturali, attraverso la storia, impariamo che coloro che scelgono di seguire i profeti di Dio sono benedetti. L’alternativa porta alla sofferenza e all’infelicità. Una delle grandi benedizioni dell’avere in nostro possesso le scritture è il poter imparare, dalla storia passata, le relazioni di Dio tra i Suoi figli dell’alleanza. Dio è lo stesso “ieri, oggi, e per sempre”. Possiamo avere fiducia che Dio manterrà le Sue promesse ai Suoi figli. Mentre esercitiamo la fede in Gesù Cristo, e seguiamo i Suoi profeti viventi, iniziamo a conoscere le benedizioni dell’obbedienza nelle nostre vite personali.

Mentre studiamo le scritture ogni giorno, possiamo osservare gli esempi sia di coloro che ignorarono le leggi di Dio, sia di coloro che furono fedeli nel rispettare le loro alleanze e che seguirono i profeti. Dovremmo anche prestare molta attenzione ai risultati di coloro che non furono disposti a stipulare le alleanze con Dio. Riguardo a questi, nella gran parte delle scritture, ci sono stati dati netti contrasti, così che possiamo vedere chiaramente , e sapere come avvicinarci a Dio. Coloro che si oppongono ai profeti di Dio,separano loro stessi da Lui.

Amo l’inno della Primaria “Vivi il Vangelo”. E’ così semplice. Impariamo che SE obbediamo ai comandamenti di Dio, là c’è “salvezza e pace”. Mente prendiamo nota del mondo in cui oggi viviamo, le cose possono sembrarci abbastanza inquietanti. Comunque, dal momento che scegliamo di fare quelle cose che ci sono state comandate e consigliate dai nostri profeti viventi, allora siamo benedetti con la sicurezza che le nostre vite sono nelle mani del Signore, e sulla buona strada. Come risultato, la nostra fede accresce attraverso la nostra abilità di rispettare le nostre alleanze e di sapere che stiamo percorrendo le vie della verità e della rettitudine. La pace diventa la nostra condizione personale.

Giovanni 14:27

“Io vi lascio pace; vi do la mia pace. Io non vi do come il mondo dà. Il vostro cuore non sia turbato e non si sgomenti.”

Gesù Cristo invita ognuno di noi personalmente: “Venite a Me”. Quando accettiamo il fatto che oggi c’è un Profeta del Signore , che conduce, guida e dirige il Suo popolo, allora diventiamo responsabili, attraverso la nostra alleanza battesimale, di guardare a quell’oracolo vivente di Dio, per conoscere la Sua volontà per noi, ora.

Come membri della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni, che sanno che oggi i profeti camminano sulla terra, possiamo testimoniare con forza…

  1. 1. Possiamo testimoniare che una “verità” è tale, attraverso il potere dello Spirito Santo.
  1. 2. Possiamo testimoniare che…”Un Profeta di Dio mi ha insegnato questo…”
  1. 3. Possiamo testimoniare che i profeti di Dio insegnano quello – il che fa la “differenza”- che è sempre semplice, vero, e giusto – per i nostri GIORNI.

Il fatto che noi sappiamo che oggi ci sono dei profeti sulla terra, ci benedice con la verità eterna, che cambia le nostre vite…ed ha anche il potere di cambiare le vite di coloro con i quali siamo disposti a condividere questa testimonianza.

Come membri di questa Chiesa, che seguono i Suoi profeti viventi…che possa ognuno di noi arrivare davvero a capire questa verità eterna, e il modo in cui il potere di questa conoscenza cambia le nostre vite, e ci rende differenti.

Copyright © 2018 Thomas S. Monson. Tutti i diritti sono riservati.
Questo sito web non è in possesso o affiliato alla Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni (a volte denominata Chiesa Mormone). Le opinioni qui espresse non rappresentano necessariamente la posizione della chiesa. Le opinioni espresse dai singoli utenti individuali sono responsabilità degli utenti stessi e non rappresentano necessariamente la posizione della Chiesa. Per poter visitare i siti ufficiali della Chiesa, si prega di visitare LDS.org o Mormon.org.